Chi deve rilasciare lo scontrino telematico?

“La lotta all’evasione è al centro dell’azione governativa, l’evasione va repressa in modo sistematico”. Queste sono le parole del ministro dell’Economia Padoan. Il ministro parla di “un nuovo approccio” e “ulteriori misure”. Il tema è sempre caldo e la Confesercenti non perde occasione per manifestare tutto il malessere fiscale della categoria. Si denuncia addirittura l’aumento del prelievo di 34 miliardi in tre anni e la chiusura di 53 mila esercizi nei primi cinque mesi del 2014.

Lo Scontrino telematico

Lo scontrino telematico sarà obbligatorio in un primo momento per la grande distribuzione e successivamente riguarderà anche commercianti ed artigiani. In parole molto povere, tutti gli incassi verrebbero inviati per via telematica, online,  ed in tempo reale all’Agenzia delle Entrate: Avverrebbe così in maniera istantanea la verifica automatica degli  importi delle vendite e il confronto con l’IVA pagata e con il volume del rifornimenti delle  merci. Sarebbero così cancellati i controlli presso le sedi delle aziende.

“Cerco software gestionale magazzino“: quanti di voi avranno digitato questa ricerca almeno una volta? Geniosoft ha la risposta!

L’articolo 9 della delega fiscale, è ampio e vario. Si comincia dallo scontrino telematico (agli inizi obbligatorio solo per la GDO, la grande distribuzione), si passa per la fatturazione elettronica, per arrivare all’obbligo dei pos (già obbligatori per commercianti e liberi professionisti).

Tutte queste azioni sono ovviamente il preludio per un potenziamento delle banche dati e delle possibilità di incrocio di tali dati fiscali.

shutterstock3optz

La protagonista assoluta di questa serie di misure sarà la moneta elettronica: tanti gli incentivi al sistema creditizio e delle telecomunicazioni.

Lo scontrino telematico

La priorità assoluta è però il cosiddetto scontrino telematico: in pratica tutti gli incassi del supermercato (ma anche di commercianti e artigiani) e relativa certificazione saranno trasferiti on line in tempo reale all’Agenzia delle entrate.

Questa misura ha un precedente: la trasmissione telematica di tutte le somme dovute a vendite e acquisti negli esercizi commerciali fu applicata nel 2006. Due anni dopo fu abolita.

Con l’introduzione dello scontrino telematico sarà come se le casse fossero direttamente collegate alle centrali del Fisco.

Con un semplice click sul mouse si potranno controllare vendite, IVA, ecc…

Come anticipato lo scontrino telematico sarà via via reso obbligatorio per tutti i commercianti, ma anche per i professionisti e gli artigiani ricordiamo inoltre che di aiuto a tutti i ristoratori ci sono i prodotti Geniosoft come il software gestione ristorante.

 

Condividi sui social: Share on Facebook
Facebook
0Share on Google+
Google+
0Tweet about this on Twitter
Twitter