Come creare codice a barre online velocemente

Su blog e forum capita spesso di incontrare utenti che sono alla ricerca di software o tecnologie per creare codici a barre. Oggi vogliamo parlarvi delle possibilità che si trovano online per risolvere tale problematica.
Online infatti si trovano numerosi servizi che permettono di creare in maniera semplice e veloce un codice a barre.

Prima di spiegarvi come generare codici a barre online attraverso tool gratuiti, vogliamo innanzitutto spiegarti nel dettaglio cos’è un codice a barre, come e perché utilizzare un codice a barre nella propria attività.

Tecnicamente i codici a barre sono elementi grafici composti da barre che contengono delle informazioni codificate. Per poter essere lette e decodificate queste informazioni richiedono specifici sensori di scansione o lettori.

Anche Geniosoft ti propone tra i suoi accessori degli utili strumenti di lettura codice a barre. Visita la nostra pagina accessori geniosoft per scoprire sensori-lettori di ultima generazione (sul nostro sito trovi anche lettore laser) a prezzi davvero vantaggiosi!
Qui trovate una guida più dettagliata sulla funzione di lettura codice a barre presenti nei gestionali Geniosoft.

Come nasce e perché si usa?

Come promesso prima di illustrarvi dei tool utili per generare i c.d. barcode (codici barre) vi spieghiamo come sono nati e perché si sono diffusi nel mondo.

Come nasce il codice a barre

La storia racconta di due studenti di ingegneria che nel 1948 cercarono una soluzione all’automatizzazione delle operazioni di cassa (dopo aver ascoltato le lamentele del presidente di un’azienda alimentare).
I primi tentativi di creare un barcode generator per gli studenti fallì. Il riconoscimento originariamente utilizzato non ebbe infatti successo.

I codici a barre brevettati e pensati ovali furono negli anni rivisti perché si macchiavano facilmente. Con lo sviluppo alla fine degli anni Sessanta della tecnologia laser e i vari adattamenti operati dagli ingegneri arrivò alla luce tra 1973 e 1974 il codice a barre lineare come oggi lo conosciamo (sviluppato da Woodland presso l’IBM).

Perché si usa il codice a barre

La diffusione dei codici si è avuta grazie alla capacità di immagazzinare ed elaborare una grossa quantità di informazioni in tempi brevissimi. Perché?
Il vecchio sistema di scrivere a mano su foglio le informazioni relative ai prodotti impiegava enormi risorse.

E proprio grazie ai codici a barre è stato possibile immagazzinare i dati più rapidamente: con la tastiera infatti si inseriscono dati 5 volte più velocemente che a mano.
Secondo ricerche universitarie l’utilizzo di questa tecnologia avrebbe anche ridotto le possibilità di incontrare caratteri errati.

Creare codice a barre online

Come dicevamo se state cercando un generatore codice a barre online potrete trovare diversi tool.
Online infatti è possibile trovare questi utili strumenti per la vostra azienda e per assolvere a scopi semi-professionali.
Molti dei servizi sono in lingua inglese (ma facili da capire e da utilizzare).
creare codice a barre personalizzato
Il barcode generator (vi basterà cercare su Google le parole “online barcode generator”) più noto in inglese permette gratuitamente di personalizzare il codice.
Accedendo all’homepage potrete scegliere lo standard da utilizzare, compilare un form con tutti i dettagli e generare il codice a barre gratuitamente.

I siti online permettono di conservare sul PC il codice in vari formati (EPS, PNG, JPEG).

Come funziona la creazione di un codice a barre

Molte aziende che offrono il servizio di creazione codice a barre richiedono:

  • La creazione di un prefisso aziendale: ciò permette di identificare in maniera univoca i vostri prodotti nella catena di distribuzione. Tale prefisso identifica a livello internazionale la vostra azienda;
  • Assegnare un codice a ciascun prodotto: il passo successivo alla creazione del prefisso aziendale è assegnare un codici ad ogni prodotto e ad ogni sua variante deve avere un codice. I codici non vanno cambiati finché non ci sono modifiche allo stesso che costituiscono nuova unità commerciale;
  • La stampa del codice a barre: costituisce l’ultimo passo. I numeri che leggete sotto un bar code riguardano proprio il prefisso aziendale, il codice prodotto e la cifra di controllo. A seconda delle esigenze grafiche per l’applicazione sui prodotti, la stampa può subire variazioni di dimensioni. Le dimensioni del simbolo sono riconosciute e definite nei “fattori d’ingrandimento”: fattori standard che sono indicati con un minimo, nominale e massimo fattore di ingrandimento per la stampa del codice prodotto.

numeri codice a barre
L’utilizzo dei codice a barre nei gestionali

Un buon software gestionale offre ai suoi utilizzatori la possibilità di gestire al meglio i codice a barre dei prodotti. Creare un codice a barre è semplice e intuitivo e potrete farlo (per scopi semi professionali) anche online attraverso i generatori gratuiti disponibili in rete.

Se siete proprietari o gestori di un negozio (negozio di abbigliamento o altro settore) non aspettate ancora, cliccate qui e avviate il download diretto Vetrine geniosoft per gestire al meglio il vostro negozio!

Condividi sui social: Share on Facebook
Facebook
0Share on Google+
Google+
0Tweet about this on Twitter
Twitter