Il decalogo per aumentare le vendite del tuo esercizio

Quante volte, di fronte alla contabilità, ci siamo chiesti come aumentare le vendite del proprio esercizio commerciale? Si tratta di un obiettivo non semplice da raggiungere, specialmente in settori particolarmente competitivi e con clienti sempre più consapevoli. Eppure, incrementare le vendite a volte può fare la differenza fra continuare la propria attività o chiudere definitivamente. Prima di dover fare i conti con questa funesta ipotesi, ma anche per ottenere solo performance migliori, vi proponiamo un decalogo di regole per migliorare le vendite del vostro esercizio.

Come aumentare le vendite: ecco il decalogo da seguire

La gestione di un esercizio commerciale non è un’attività che si può improvvisare. Piuttosto, occorre studio, dedizione, determinazione e, a volte, un pizzico di fortuna. Alcune pratiche sono imprescindibili, altre magari sono meno essenziali, ma possono fare la differenza fra una strategia di vendita vincente e una improduttiva. Ecco dieci regole per aumentare le vendite.

1. Analizzare i numeri delle proprie vendite

Per trovare una strategia di vendita che sia davvero vincente occorre partire da basi solide. Questo significa aver chiari i numeri del proprio business: quanto è grande, orientativamente, il mercato a cui ci rivolgiamo? Quanti clienti sono necessari affinché si realizzi una vendita? Qual è il numero di vendite necessarie per raggiungere l’obiettivo prefissato? Questi sono solamente alcuni dei dati che possono aiutare ad aumentare le vendite. Molto, poi, possono fare anche le cosiddette survey, cioè le analisi sulla clientela per capire quali sono le tendenze, magari provando ad anticipare la concorrenza. In molti casi, questo tipo di approccio può portare verso incrementi di vendite anche molto rilevanti.

2. Digitalizzare il processo di vendita

Chi già vende online può passare oltre. Per tutto il resto, è necessario fermarsi qualche istante per fare una breve riflessione. Oggigiorno, qualsiasi mercato ha trovato un’estensione mondiale in un territorio diventato imprescindibile: questo territorio si chiama online. Attenzione, però: vendere online non è un semplice “cambio di vetrina”, ma una vera e propria trasformazione: sia delle abitudini degli utenti, che hanno imparato a ricercare maggiori informazioni e, in generale, sono diventati più consapevoli; sia per quanto riguarda l’esperienza d’acquisto, che è diventata più autonoma e immediata. Sono questi i vantaggi che spingono un utente ad attendere il tempo della spedizione, pur di vivere questo tipo di esperienza. Nessun imprenditore può permettersi di ignorare tutto questo, eventualmente cercando la soluzione più adatta alle proprie esigenze, ma comunque nell’ottica di incrementare le vendite.

3. Fidelizza i tuoi clienti con un programma fedeltà

Nel corso degli anni, dopo un boom impressionante, i programmi fedeltà hanno ripreso pian piano a riconquistare spazi. Il motivo? Ai clienti piace ricevere una promessa di vantaggi, in cambio della fedeltà al brand. Come avviene in molte delle strategie per aumentare le vendite è, prima di tutto, necessario condurre un’analisi sui propri prodotti, che comunque devono essere di qualità altrimenti l’utente comunque non acquisterà, e sugli utenti stessi. Questo servirà a capire, per esempio, quali sono i vantaggi che l’utente vorrebbe ottenere: sconti su nuovi acquisti? Prodotti del brand stesso? Prodotti di altra natura? Una volta avviato il programma, però, non deludete i vostri clienti: ciò che è stato promesso dovrà essere soddisfatto, pena un danno generale per l’azienda.

4. Migliora le tue tecniche di vendita

Quante volte ti è capitato di scappare da un esercizio pubblico, perché il venditore ti ha mal disposto all’acquisto? Del resto, la vendita è una vera e propria arte: alcuni hanno queste capacità innate e altri le apprendono nel corso del tempo, se sono abbastanza bravi e hanno sufficiente tempo per sperimentare. Quando però ti trovi di fronte alla necessità di aumentare le vendite nel più breve tempo possibile, è necessario fare un’attenta analisi sul processo di vendita, sui motivi più comuni che spingono l’utente ad acquistare o a non acquistare. Solo dopo è possibile insistere sui primi ed evitare i secondi. Con tutti? Ovviamente no. Per questo, prima di spingere sui motivi di vendita vincenti, è bene capire quali sono le reali esigenze del cliente e se il prodotto, effettivamente, risponde a queste. Ovviamente, per imparare tutto questo è possibile anche seguire veri e propri corsi, che insegnano come vendere e, dunque, come incrementare le vendite.

5. Adotta una strategia di marketing

Nel moderno mondo del commercio è diventato praticamente impensabile aumentare le vendite senza adottare una strategia di marketing. La riflessione, però, non attiene banalmente ai social network, come molti erroneamente ritengono, che rappresentano solamente uno dei possibili strumenti da impiegare.

Piuttosto, riguarda una concezione nuova che interpreta la comunicazione in maniera integrata col processo di vendita. La comunicazione, per esempio sui social network, rappresenta il livello più alto, un cosiddetto touchpoint, attraverso il quale “colpire” gli utenti. A questo, però, si aggiungono livelli più bassi: il packaging del prodotto, per esempio, è uno di questi. Una delle strategie per incrementare le vendite, pertanto, è proprio quella di studiare un piano di marketing che tenga conto dell’utente tipo e delle caratteristiche del prodotto.

6. Studia una campagna di promozione

Studiare una strategia di marketing, a volte, non è sufficiente. Per esempio, all’atto di presentare un nuovo prodotto, per incrementare le vendite sin da subito può essere necessario studiare una campagna di promozione ad hoc. Questo tipo di strategia può produrre tre effetti positivi, se ben orchestrata: in primo luogo, ovviamente, ha l’effetto di presentare il nuovo prodotto alla clientela; per questo, la campagna deve essere in grado di evidenziare i punti di forza e i motivi per cui vale la pena acquistarla. In secondo luogo, migliora la presentazione generale del prodotto, il cui valore viene in questo modo moltiplicato a seconda di quanto efficace si rivela la campagna promozionale. In ultimo, non meno importante, una campagna promozionale di successo può avere risvolti positivi anche sull’azienda.

7. Ascoltare i collaboratori dell’attività

Nei momenti di maggiore difficoltà, spesso, si rischia di essere poco lucidi, arrivando anche a compiere scelte sbagliate. Così, invece di aumentare le vendite, si finisce con ottenere l’effetto contrario. In questi casi, ma in generale sarebbe bene farlo sempre, prestate attenzione ai consigli dei collaboratori fidati. In particolar modo se, per ragioni organizzative, avete perso il contatto col cliente. Saranno loro, nella maggior parte dei casi, a rappresentarvi le criticità che impediscono di incrementare le vendite e, magari, avranno anche la soluzione pronta da sottoporvi per raggiungere l’obiettivo.

8. Condividete i benefici con i clienti

Quando le cose vanno per il meglio, quando cioè aumentano le vendite, si può essere portati a tenere i benefici solamente per sé, come giusta ricompensa del duro lavoro svolto. Questo è legittimo, ma i tempi buoni non devono far dimenticare quelli cattivi. I tempi in cui le cose vanno per il meglio sono quelli durante i quali dobbiamo tenerci più stretti i nostri clienti e, magari, condividere i benefici dell’incrementare delle vendite – come per esempio accordi più vantaggiosi coi fornitori – è una strategia che può rivelarsi vincente.

9. Usa la fantasia per migliorare

Soluzioni perfette per alcuni business, talvolta, si rivelano disastrose per altri. Compito dell’imprenditore, dunque, non è quello di applicare soluzioni pronte all’uso. Piuttosto, se realmente si vogliono aumentare le vendite, occorre cercare di capire quali effettivamente possono migliorare e quali invece possono condurre verso un disastro. Allora, la fantasia dov’è? Anche in questo caso, non si tratta solamente di fare taglia e cuci con diverse strategie di vendite per arrivare a una strategia che si ritiene adatta. Al contrario è la ricerca di nuove strategie quella che può fare davvero la differenza.

10. Adotta un software gestionale

Il tempo perso nella gestione dell’azienda è tempo sottratto a tutto il resto, compresa la vendita. L’adozione di un software gestionale, oltre ad aiutarvi nella contabilità, nella gestione delle scorte di magazzino, nell’anagrafica dei clienti e fornitori, vi potrà dare maggior tempo da utilizzare per studiare la strategia migliore per le vostre esigenze.

Condividi sui social: Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter